STADIO MANCINI……. SPERIAMO CHE NON PIOVA

Come minimo l’Assessore Fanesi dovrebbe dimettersi immediatamente, visto la manifesta incapacità di gestire la questione dello Stadio Mancini. L’ultima farsa è quella della mancata presentazione all’appuntamento del 03/01 da parte della Ditta aggiudicataria dei lavori di rifacimento della copertura della Tribuna, evidentemente l’assessore non sa utilizzare le moderne tecnologie che permettono di mettersi in contatto con le persone in tempo reale.

Tutta la vicenda dello Stadio è la dimostrazione di una palese incompetenza da parte non solo dell’Assessore ai lavori pubblici ma di tutta la Giunta Comunale. Si parte da una mancata programmazione di manutenzione ordinaria e straordinaria (non solo dello Stadio Mancini, ma di tutte le strutture sportive cittadine), a dire il vero questa responsabilità è da condividere con tutte le amministrazioni di questi ultimi venti/trent’anni. Per poi passare nello specifico, alla mancata presenza da parte di un rappresentante dell’amministrazione comunale al sopralluogo dei Vigili del Fuoco del 26/07/2018, da cui si poteva già constatare il grave ammaloramento della gradinata e di tutta la struttura, e di conseguenza si poteva recuperare almeno un mese di tempo per gestire l’emergenza. Se la questione della gradinata è stato un fulmine a ciel sereno, a detta dell’Assessore, ma è palese che non sia vero, per quanto riguarda la copertura della Tribuna, questa era una cosa risaputa ed appunto la mancata programmazione ha fatto sì che ci si trovasse in questa situazione. Però l’evidenza supera la peggiore delle nostre ipotesi, lavori ancora non iniziati, la Ditta che non si presenta all’appuntamento con l’Assessore (su questo evitiamo commenti per evitare facile ironia che lasciamo ai tanti vignettisti satirici fanesi) ed il conseguente slittamento della consegna dei lavori senza sapere quando inizieranno gli stessi ed ancora peggio quando verranno riconsegnati.

Fanno sorridere le giustificazioni dell’Assessore visto che si sapeva sin dall’inizio che l’opera era “imponente” (affermazioni dello stesso rese agli organi di stampa) e che i tempi erano ristretti.

Inoltre saremmo curiosi di sapere lo stato dell’arte per quanto riguarda i lavori che devono essere effettuati per garantire lo svolgimento delle partite casalinghe dell’Alma Juventus Fano 1906 nel prossimo campionato 2019/2020-.

In conclusione i tifosi abbonati e paganti della Tribuna devono solo sperare nella clemenza del tempo ed attendere la primavera per sperare di potersi riscaldare al tiepido sole stagionale in attesa di recarsi alle urne per la tornata amministrativa e decidere se riconfermare i “competenti” che attualmente amministrano la Città o se mandarli a casa come meriterebbero.

Fano, lì 08/01/2019

Lista Civica MOVIMENTO CINQUE STELLE FANO – movimento5stelle.it

Giovanni Fontana, Marta Ruggeri, Hadar Omiccioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *